logo-toolbar Dott.ssa Eloisa Alessandra Luini - Notaio in Piacenza

Adeguamento Sismico: bonus fino all'85%

 

sismabonus

 La legge di bilancio 2017 ha prorogato fino al 31 dicembre 2021 la detrazione per gli interventi di adeguamento antisismico e per la messa in sicurezza degli edifici.
L’agevolazione si applica sia su immobili adibiti ad abitazione sia su quelli per le attività produttive nella misura del 50%, fino a un ammontare complessivo delle spese non superiore a 96.000 euro per unità immobiliare per ciascun anno. Tale percentuale può essere elevata fino al 70% o 80% nel caso in cui dagli interventi derivi, rispettivamente, una diminuzione di una o due classi di rischio; qualora gli interventi siano realizzati sulle parti comuni di edifici condominiali, le detrazioni dall’imposta spettano, rispettivamente, nella misura del 75% e dell’85%.

L'accollo del mutuo

decretomutui

L’accollo del mutuo è un’operazione finanziaria in cui l’acquirente di un immobile subentra al vecchio proprietario nel pagare il debito residuo del mutuo, “accollandosi” tutti gli oneri esistenti tra l’istituto di credito e il venditore dell’immobile. Accordo disciplinato dall’articolo 1273 del Codice Civile.

Un altro mutuatario (accollante) si impegna a rimborsare il finanziamento per l’acquisto dell’immobile. Praticamente, è l’acquirente che si assume sia l’obbligo di rimborsare le rate, sia di adempiere qualsiasi altro impegno previsto dal contratto stipulato dal suo predecessore (accollato), prendendo il posto di quest’ultimo. Per fare ciò, occorre un rogito vero e proprio, esattamente come accade in qualsiasi compravendita di immobili.

Sono tre i soggetti coinvolti: la banca creditrice, l’accollato (l’intestatario originario del contratto di mutuo), l’accollante (il soggetto che subentra nel contratto di mutuo).